> WHATEVER WILL BE

Pelliccia in mongolia: ILLUMINEE
Occhiali: JACQUES DURAND - Ventaglio: YOJI YAMAMOTO
Giacca in cotone: BARBARA GONGINI - Occhiali md. Curtis: IC! BERLIN
Madame T: ISSEY MIYAKE - Borsetta da collo: RICK OWENS - Collana: POMELLATO - Bracciale in pelle: HERMES - Cintura in pelle: TOM REBL - Occhiali: THOM BROWNE
Tank Top: COMME DES GARCONS - Anello: MARTIN MARGIELA - Bracciali in argento: VINTAGE
Tank Top: COMME DES GARCONS - Collane: BULGARI, PIAGET - Anello: MARTIN MARGIELA - Bracciali in argento: VINTAGE
Pantaloni, maglia e chitarra: PAUL SMITH - Foulard: SALVATORE FERRAGAMO - Bracciali in pelle: ANNA DEMEULEMESTER
Giacca: JONG-ZIO - Vari rosari antichi - Occhiali mod. Gold: MYKITA by Martin Margiela
Tank to in cotone: RICK OWENS - Occhiali mod. 06: DZMITRY SAMAL
Maxi foulard: ISSEY  MIYAKE - Maniche: ANN DEMEULEMESTER - Ventaglio: YOJI YAMAMOTO
Maxi foulard: ISSEY  MIYAKE - Maniche: ANN DEMEULEMESTER - Ventaglio: YOJI YAMAMOTO - Occhiali: THEO by Jame
Maglia in seta: ALEXANDER McQUEEN - Foulard in seta con teschio in devorèe: ALEXANDER McQUEEN - Occhiali mod. Pasque: JACQUES DURAND

La parola d’ordine del maxi editoriale Moda Uomo, scattato a Londra da Alessandro Massarini, dal titolo Whatever Will Be è: mescolare. Modello d’eccezione per IT Magazine è Adrien Parry Yakimov Roberts, Direttore della Didattica dell’Accademia di Costume e Moda di Roma. Mescolare tutto quanto ci piace, dimenticarsi del concetto di total look. Volare sopra epoche diverse, catturane l’essenza. Spaziare tra i machi più disparati della moda mondiale e scegliere i pezzi che più ci piacciono, poco importa che non stiamo affatto bene l’uno accanto all’altro. Far convivere volumi all’antitesi, il macro col micro, lo slim con il comfort.

E se poi a tutto questo si aggiungesse un qualcosa rubato dalle proposte per le linee donna? E’ proprio questa la matrice da cui nasce questo editoriale. La libertà assoluta di un uomo di entrare in una boutique, passeggiare nel reparto uomo, poi nella donna…adocchiare ciò gli piace come oggetto e come proiezione di sè e, comprarselo. Libero da schemi o barriere. Talmente sicuro di sé da gettare una secchiata di colore nero per annientare le palette proposte dai vari stilisti per questo Autunno/Inverno 2015/16. Il nero funge da riconciliatore di questo caos, che alcuni potrebbero interpretare come una crisi d’identità. Questo va ben oltre il pregiudizio, va ben oltre il sesso, questa è la sicurezza assoluta del me. La celebrazione dell’ego trasversale.

Libero in senso assoluto; non a caso per il make up e l’hairsyling (mua) di questo editoriale è stato scelto il marito (vero) del protagonista Adrien Parry Yakimov Robers: Kamen Yakimov Roberts!

Se sceglie di uscire di casa col rossetto rosso, non è perché si sento donna o è omosessuale, è perché oggi ama il rosso e ama tutta la filosofia e l’immagine dell’erotica seduzione che si svela attraverso il simbolo del rossetto rosso. Rocker o Santone, Buddhista o Ateo, giovane o vecchio, poco importa. e’ un uomo “Whatever” è fatto così, whatever will be.

foto e styling: ALESSANDRO MASSARINI

modello per IT: ADRIEN PARRY YAKIMOV ROBERTS @ Accademia Costume e Moda (Roma)

mua: KAMEN YAKIMOV ROBERTS

location: MARANGONI STUDIOS (London)

TORNA AL NUMERO

 

Leave A Comment

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestEmailShare
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppPinterestEmailShare